2

Memento di questo Momento

Qua in Corsica e’ davvero molto bellino.
Adesso sto scrivendo seduto sugli scalini di una dolce casetta dai muri in pietra, come sono del resto più o meno tutte le casette qua a Piana. Dolci e in pietra. Questa casetta pero’ ha una marcia in piu’, per due buone ragioni: in primis mi presta giaciglio sui suoi ormai gelidi gradini -sta iniziando a fare un po’ freschino- e, last but not least, e’ a suoi padroncini che sto scroccando la linea, in questo momento. Aahhh, dio benedica il wireless! Ma soprattutto chi non si cura di mettere una password alla propria linea e concede indirettamente, ma forse con romantica propensione, anche allo straniero di poter fruire del suo, e offre lui una calda e gentile accoglienza.

Gelida. Effettivamente qui fa abbastanza freddo. Eppoi sto finendo anche la batteria del MacjaCk. Cazzo, sara’ la luna piena nel cielo ormai d’un blu oceano, ora che l’ultimo lampione baluardo della luce ha detto basta. O forse il bozzolo di un’oretta fa, che dopo aver peripeziato un’ora per cercare una linea abbordabile si e’ lasciato consumare avidamente dalle mie labbra. O magari la videochiamata con japi, da cui sono uscito ancora piu’ intortato grazie al meraviglioso skype. Pero’ devo ammettere che mi son lasciato cullare per un bel po’, in quel che a me e’ parso un attimo, dalla notte che veglia su quest’isola dolce e abbandonata.