Violenza sensuale

Immagine

Quello che la primavera fa ai ciliegi non mi basta.

Non mi accontenterei mai di farti sbocciare. Per cosa? Farti bella agli occhi degli altri? Una volta in fiore, saresti comunque destinata ad appassire… ed il corso naturale delle cosa vuole che presto o tardi arrivi un’altra primavera per te. Che non mi riguarderà. Se contrasto dev’esservi tra la poesia di marzo e l’angosciante scorrere delle stagioni, preferisco qualcosa di più pungente. Ho in mente l’agrifoglio che diventa splendido colorandosi di rosso acceso con l’arrivare del freddo, resiste all’inverno, le bacche sbocconcellate dagli uccelli, vede l’anno nuovo. Il misticismo racchiuso nelle abitudini della natura è incantevole, ispira i poeti e giustifica qualsiasi sentimento umano.

Ti violenterei di dolcezza infinita.

Si può?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...