Immagine
0

Quotidiane disfunzioni

20140612-141500-51300806.jpg

Ieri mattina, dopo appena cinque minuti di viaggio, ho tamponato una anziana signora che non so se mi ha sorpreso di più per la lentezza con cui si voleva immettere in una rotonda completamente libera o per la velocità con cui mi ha fatto chiamare dalla sua compagnia assicurativa.

Ieri sera, in maniera del tutto inattesa, la seconda doccia fredda, letteralmente: era andata in blocco la caldaia. Sono solito abbandonare l’acqua calda quando arrivano i trenta gradi, ma ad ogni modo avrei gradito decidere io quando iniziare. Ma tant’è.

Stanotte, dalle ore 00.00 alle ore 07.40, ho finito di scrivere le conclusioni della tesi. Due specializzandi, due Ceres e due fiaccole a casa Quaranta. Per rileggere ho impiegato fino alle 08.30.

Stamani ho portato la tesi a ricevimento dalla mia relatrice, che mi ha detto che non mi garantisce di farmi diplomare a luglio perché è molto impegnata, e non ha nemmen voluto le dieci pagine di conclusioni stilate nottetempo e stampate di fortuna. Quant’è umana lei.

Dopopranzo recupero le ore di sonno, e un po’ di pace interiore, andando a trovarla al Parco della Pace in monociclo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...